Location,TX 75035,USA

1 Gennaio 2023 Circoncisione del Signore – Ottava del Natale (ambr. a)

ArteMusicaPoesia

1 Gennaio 2023 Circoncisione del Signore – Ottava del Natale (ambr. a)

Tintoretto – Circoncisione dei Gesù

Circoncisione del Signore – Solennità

OTTAVA DEL NATALE DEL SIGNORE

ANNO DEL SIGNORE 2023

Lettura(Num 6, 22-27)
Lettura del libro dei Numeri

In quei giorni. Il Signore parlò a Mosè e disse: «Parla ad Aronne e ai suoi figli dicendo: “Così benedirete gli Israeliti: direte loro: Ti benedica il Signore / e ti custodisca. / Il Signore faccia risplendere per te il suo volto / e ti faccia grazia. / Il Signore rivolga a te il suo volto / e ti conceda pace”. Così porranno il mio nome sugli Israeliti e io li benedirò».

Commento al filmato: le note dolcissime, ritmate del Pianoforte nella luminosa “Courante”dalla Suite in La Magg di Bach, esprimono tutta la tenerezza del Signore in questo Suo dialogo a Tu per Tu con Mosè: «Parla ad Aronne e ai suoi figli dicendo: “Così benedirete gli Israeliti: direte loro: Ti benedica il Signore / e ti custodisca.»

Salmo Responsoriale(dal Salmo 66-67)

   ®   Dio ci benedica con la luce del suo volto.

Dio abbia pietà di noi e ci benedica,
su di noi faccia splendere il suo volto;
perché si conosca sulla terra la tua via,
la tua salvezza fra tutte le genti. ®

Gioiscano le nazioni e si rallegrino,
perché tu giudichi i popoli con rettitudine,
governi le nazioni sulla terra. ®

Ti lodino i popoli, o Dio,
ti lodino i popoli tutti.
Ci benedica Dio, il nostro Dio,
e lo temano tutti i confini della terra. ®

Commento al filmato:Solennità, fervore, esultanza, provocano nel nostro cuore le note dell’Organo nell’Allegro del Concerto in Re min di Bach da “L’Estro Armonico”  di Vivaldi, nel canto del Responsoriale Dio ci benedica con la luce del suo voltotratto dal Salmo 66/67: «Ti lodino i popoli, o Dio, ti lodino i popoli tutti. Ci benedica Dio, il nostro Dio, e lo temano tutti i confini della terra.».

Epistola
Lettera di san Paolo apostolo ai Filippesi 2, 5-11

Fratelli, abbiate in voi gli stessi sentimenti di Cristo Gesù: / egli, pur essendo nella condizione di Dio, / non ritenne un privilegio / l’essere come Dio, / ma svuotò se stesso / assumendo una condizione di servo, / diventando simile agli uomini.
Dall’aspetto riconosciuto come uomo, / umiliò se stesso / facendosi obbediente fino alla morte / e a una morte di croce. / Per questo Dio lo esaltò / e gli donò il nome / che è al di sopra di ogni nome, / perché nel nome di Gesù / ogni ginocchio si pieghi / nei cieli, sulla terra e sotto terra, / e ogni lingua proclami: / «Gesù Cristo è Signore!», / a gloria di Dio Padre.

Commento al filmato: è di una bellezza stupefacente questo “Allegro” dal “Concerto Con Molti Istromenti” in Do Magg. di Vivaldi; le sue armonie gioiose, esultanti, che raccontano l’insegnamento di san Paolo ai filippesi, fanno venire alla mente le emozioni che suscita in noi il versetto 8 del salmo 4: «Hai messo più gioia nel mio cuore di quando abbondano vino e frumento.»– con questa gioia cantiamo al Nome di Gesù: «Per questo Dio lo esaltò e gli donò il nome che è al di sopra di ogni nome, perché nel nome di Gesù ogni ginocchio si pieghi nei cieli, sulla terra e sotto terra, e ogni lingua proclami: «Gesù Cristo è Signore!», a gloria di Dio Padre.»

Vangelo
Lettura del Vangelo secondo Luca 2, 18-21

In quel tempo. Tutti quelli che udivano si stupirono delle cose dette loro dai pastori. Maria, da parte sua, custodiva tutte queste cose, meditandole nel suo cuore. I pastori se ne tornarono, glorificando e lodando Dio per tutto quello che avevano udito e visto, com’era stato detto loro.
Quando furono compiuti gli otto giorni prescritti per la circoncisione, gli fu messo nome Gesù, come era stato chiamato dall’angelo prima che fosse concepito nel grembo.

Commento al filmato:stupore, contemplazione, sogno, questo proviamo nella lettura di questo passo del Vangelo di Luca, e questo ci trasmettono le note intense del Pianoforte di “Waldscenen, Eintritt – Nicht Zu Schnell” (Scene della Foresta, Ingresso – non Troppo Veloce)” di Robert Shumann che cantano:

Tutti quelli che udivano si stupirono delle cose dette loro dai pastori. Maria, da parte sua, custodiva tutte queste cose, meditandole nel suo cuore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.