Location,TX 75035,USA

20-21 – Giosuè capitoli 20-21 – 4. le Città Privilegiate

ArteMusicaPoesia

20-21 – Giosuè capitoli 20-21 – 4. le Città Privilegiate

Giosuè – Capitolo 20 

4. LE CITTA’ PRIVILEGIATE

Le città di rifugio

[1]Poi il Signore disse a Giosuè: [2]«Parla agli Israeliti e dì loro: Stabilitevi le città di rifugio, delle quali vi ho parlato per mezzo di Mosè, [3]perché l’omicida che avrà ucciso qualcuno per errore o per inavvertenza, vi si possa rifugiare; vi serviranno di rifugio contro il vendicatore del sangue. [4]L’omicida fuggirà in una di quelle città e, fermatosi all’ingresso della porta della città, esporrà il suo caso agli anziani di quella città; questi lo accoglieranno presso di loro dentro la città, gli assegneranno una dimora ed egli si stabilirà in mezzo a loro. [5]Se il vendicatore del sangue lo inseguirà, essi non gli daranno nelle mani l’omicida, perché ha ucciso il prossimo senza averne l’intenzione, senza averlo prima odiato. [6]L’omicida rimarrà in quella città finché, alla morte del sommo sacerdote, che sarà in funzione in quei giorni, comparirà in giudizio davanti all’assemblea. Allora l’omicida potrà tornarsene e rientrare nella sua città e nella sua casa, nella città da dove era fuggito».

[7]Consacrarono dunque Kades in Galilea sulle montagne di Nèftali, Sichem sulle montagne di Efraim e Kiriat-Arba, cioè Ebron sulle montagne di Giuda. [8]Oltre il Giordano, a oriente di Gerico, stabilirono Bezer della tribù di Ruben, nel deserto, sull’altipiano; Ramot in Gàlaad nella tribù di Gad e Golan in Basan, nella tribù di Manàsse. [9]Queste furono le città stabilite per tutti gli Israeliti e per lo straniero che abita in mezzo a loro, perché chiunque avesse ucciso qualcuno per inavvertenza, potesse rifugiarvisi e non morisse per mano del vendicatore del sangue, prima d’essere comparso davanti all’assemblea.

Giosuè – Capitolo 21 

Le città levitiche

[1]I capifamiglia dei leviti si presentarono al sacerdote Eleazaro, a Giosuè figlio di Nun e ai capifamiglia delle tribù degli Israeliti [2]e dissero loro a Silo, nel paese di Canaan: «Il Signore ha comandato, per mezzo di Mosè, che ci fossero date città da abitare con i loro pascoli per il nostro bestiame». [3]Gli Israeliti diedero ai leviti, sorteggiandole dal loro possesso, le seguenti città con i loro pascoli, secondo il comando del Signore. [4]Si tirò a sorte per le famiglie dei Keatiti; fra i leviti, i figli del sacerdote Aronne ebbero in sorte tredici città della tribù di Giuda, della tribù di Simeone e della tribù di Beniamino. [5]Al resto dei Keatiti toccarono in sorte dieci città delle famiglie della tribù di Efraim, della tribù di Dan e di metà della tribù di Manàsse. [6]Ai figli di Gherson toccarono in sorte tredici città delle famiglie della tribù d’Issacar, della tribù di Aser, della tribù di Nèftali e di metà della tribù di Manàsse in Basan. [7]Ai figli di Merari, secondo le loro famiglie, toccarono dodici città della tribù di Ruben, della tribù di Gad e della tribù di Zàbulon. [8]Gli Israeliti diedero dunque a sorte queste città con i loro pascoli ai leviti, come il Signore aveva comandato per mezzo di Mosè.

Parte dei Keatiti

[9]Diedero, cioè, della tribù dei figli di Giuda e della tribù dei figli di Simeone le città qui nominate. [10]Esse toccarono ai figli d’Aronne tra le famiglie dei Keatiti, figli di Levi, perché il primo sorteggio fu per loro. [11]Furono dunque date loro Kiriat-Arba, padre di Anak, cioè Ebron, sulle montagne di Giuda, con i suoi pascoli tutt’intorno; [12]ma diedero i campi di questa città e i suoi villaggi come possesso a Caleb, figlio di Iefunne. [13]Diedero ai figli del sacerdote Aronne Ebron, città di rifugio per l’omicida, con i suoi pascoli; poi Libna e i suoi pascoli, [14]Iattir e i suoi pascoli, Estemoa e i suoi pascoli, [15]Debir e i suoi pascoli, Colon e i suoi pascoli, [16]Ain e i suoi pascoli, Iutta e i suoi pascoli, Bet-Semes e i suoi pascoli: nove città di queste tribù. [17]Della tribù di Beniamino, Gàbaon e i suoi pascoli, Ghega e i suoi pascoli, [18]Anatot e i suoi pascoli, Almon e i suoi pascoli: quattro città.

[19]Totale delle città dei sacerdoti figli d’Aronne: tredici città e i loro pascoli.

[20]Alle famiglie dei Keatiti, cioè al resto dei leviti, figli di Keat, toccarono città della tribù di Efraim. [21]Fu loro data, come città di rifugio per l’omicida, Sichem e i suoi pascoli sulle montagne di Efraim; poi Ghezer e i suoi pascoli, [22]Chibsaim e i suoi pascoli, Bet-Coron e i suoi pascoli: quattro città. [23]Della tribù di Dan: Elteke e i suoi pascoli, Ghibbeton e i suoi pascoli, [24]Aialon e i suoi pascoli, Gat-Rimmon e i suoi pascoli: quattro città. [25]Di metà della tribù di Manàsse: Taanach e i suoi pascoli, Ibleam e i suoi pascoli: due città. [26]Totale: dieci città con i loro pascoli, che toccarono alle famiglie degli altri figli di Keat.

Parte dei figli di Gherson

[27]Ai figli di Gherson, che erano tra le famiglie dei leviti, furono date: di metà della tribù di Manàsse, come città di rifugio per l’omicida, Golan in Basan e i suoi pascoli, Astarot con i suoi pascoli: due città; [28]della tribù d’Issacar, Kision e i suoi pascoli, Daberat e i suoi pascoli, [29]Iarmut e i suoi pascoli, En-Gannim e i suoi pascoli: quattro città; [30]della tribù di Aser, Miseal e i suoi pascoli, Abdon e i suoi pascoli; [31]Elkat e i suoi pascoli, Recob e i suoi pascoli: quattro città; [32]della tribù di Nèftali, come città di rifugio per l’omicida, Kades in Galilea e i suoi pascoli, Ammot-Dor e i suoi pascoli, Kartan con i suoi pascoli: tre città. [33]Totale delle città dei Ghersoniti, secondo le loro famiglie: tredici città e i loro pascoli.

Parte dei figli di Merari

[34]Alle famiglie dei figli di Merari, cioè al resto dei leviti, furono date: della tribù di Zàbulon, Iokneam e i suoi pascoli, Karta e i suoi pascoli, [35]Dimna e i suoi pascoli, Naalal e i suoi pascoli: quattro città; [36]della tribù di Ruben, come città di rifugio per l’omicida, Bezer e i suoi pascoli, Iaas e i suoi pascoli, [37]Kedemot e i suoi pascoli, Mefaat e i suoi pascoli: quattro città; [38]della tribù di Gad, come città di rifugio per l’omicida, Ramot in Gàlaad e i suoi pascoli, Macanaim e i suoi pascoli, [39]Chesbon e i suoi pascoli, Iazer e i suoi pascoli: in tutto quattro città. [40]Totale delle città date in sorte ai figli di Merari, secondo le loro famiglie, cioè il resto delle famiglie dei leviti: dodici città.

[41]Totale delle città dei leviti in mezzo ai possessi degli Israeliti: quarantotto città e i loro pascoli. [42]Ciascuna di queste città aveva intorno il pascolo; così era di tutte queste città.

[43]Il Signore diede dunque a Israele tutto il paese che aveva giurato ai padri di dar loro e gli Israeliti ne presero possesso e vi si stabilirono. [44]Il Signore diede loro tranquillità intorno, come aveva giurato ai loro padri; nessuno di tutti i loro nemici potè resistere loro; il Signore mise in loro potere tutti quei nemici. [45]Di tutte le belle promesse che il Signore aveva fatte alla casa d’Israele, non una andò a vuoto: tutto giunse a compimento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.