Location,TX 75035,USA

Salmo 141

ArteMusicaPoesia

Salmo 141

Salmi – Capitolo 141

Contro l’attrattiva del male

[1]Salmo. Di Davide.

Signore, a te grido, accorri in mio aiuto;
ascolta la mia voce quando t’invoco.
[2]Come incenso salga a te la mia preghiera,
le mie mani alzate come sacrificio della sera.

[3]Poni, Signore, una custodia alla mia bocca,
sorveglia la porta delle mie labbra.
[4]Non lasciare che il mio cuore si pieghi al male
e compia azioni inique con i peccatori:
che io non gusti i loro cibi deliziosi.
[5]Mi percuota il giusto e il fedele mi rimproveri,
ma l’olio dell’empio non profumi il mio capo;
tra le loro malvagità continui la mia preghiera.

[6]Dalla rupe furono gettati i loro capi,
che da me avevano udito dolci parole.
[7]Come si fende e si apre la terra,
le loro ossa furono disperse alla bocca degli inferi.

[8]A te, Signore mio Dio, sono rivolti i miei occhi;
in te mi rifugio, proteggi la mia vita.
[9]Preservami dal laccio che mi tendono,
dagli agguati dei malfattori.
[10]Gli empi cadono insieme nelle loro reti,
ma io passerò oltre incolume.

Psalm 141

A psalm of David.

I call to you, Lord, come quickly to me;
    hear me when I call to you.
May my prayer be set before you like incense;
    may the lifting up of my hands be like the evening sacrifice.

Set a guard over my mouth, Lord;
    keep watch over the door of my lips.
Do not let my heart be drawn to what is evil
    so that I take part in wicked deeds
along with those who are evildoers;
    do not let me eat their delicacies.

Let a righteous man strike me—that is a kindness;
    let him rebuke me—that is oil on my head.
My head will not refuse it,
    for my prayer will still be against the deeds of evildoers.

Their rulers will be thrown down from the cliffs,
    and the wicked will learn that my words were well spoken.
They will say, “As one plows and breaks up the earth,
    so our bones have been scattered at the mouth of the grave.”

But my eyes are fixed on you, Sovereign Lord;
    in you I take refuge—do not give me over to death.
Keep me safe from the traps set by evildoers,
    from the snares they have laid for me.
10 Let the wicked fall into their own nets,
    while I pass by in safety.

Commento al filmato: è una supplica contro l’attrattiva del male questo salmo da cui è tratto il Responsoriale, una supplica che le note struggenti dell’Oboe, nell’Adagio di struggente bellezza – dal Concerto in Re min di Alessandro Marcello – cantano con melodie ineffabili:

Poni, Signore, una guardia alla mia bocca,

sorveglia la porta delle mie labbra.

Non piegare il mio cuore al male,

a compiere azioni criminose con i malfattori:

che io non gusti i loro cibi deliziosi.

-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.

Commentary on the film: this psalm from which the Responsorial is taken is a plea against the attraction of evil, a plea that the poignant notes of the Oboe, in the Adagio of poignant beauty – from the Concerto in D min by Alessandro Marcello – sing with ineffable melodies:

Set, Lord, a guard over my mouth, guard the door of my lips. Don’t bend my heart to evil, to carry out criminal actions with evildoers: that I don’t taste their delicious foods.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.