Location,TX 75035,USA

Salmo 142

ArteMusicaPoesia

Salmo 142

Salmi – Capitolo 142

Preghiera di un perseguitato

[1]Maskil. Di Davide, quando era nella caverna.
Preghiera.

[2]Con la mia voce al Signore grido aiuto,
con la mia voce supplico il Signore;
[3]davanti a lui effondo il mio lamento,
al tuo cospetto sfogo la mia angoscia.

[4]Mentre il mio spirito vien meno,
tu conosci la mia via.
Nel sentiero dove cammino
mi hanno teso un laccio.
[5]Guarda a destra e vedi:
nessuno mi riconosce.
Non c’è per me via di scampo,
nessuno ha cura della mia vita.

[6]Io grido a te, Signore;
dico: Sei tu il mio rifugio,
sei tu la mia sorte nella terra dei viventi.
[7]Ascolta la mia supplica:
ho toccato il fondo dell’angoscia.
Salvami dai miei persecutori
perché sono di me più forti.
[8]Strappa dal carcere la mia vita,
perché io renda grazie al tuo nome:
i giusti mi faranno corona
quando mi concederai la tua grazia.

Psalm 142a]

A maskilb] of David. When he was in the cave.A prayer.

I cry aloud to the Lord;
    I lift up my voice to the Lord for mercy.
I pour out before him my complaint;
    before him I tell my trouble.

When my spirit grows faint within me,
    it is you who watch over my way.
In the path where I walk
    people have hidden a snare for me.
Look and see, there is no one at my right hand;
    no one is concerned for me.
I have no refuge;
    no one cares for my life.

I cry to you, Lord;
    I say, “You are my refuge,
    my portion in the land of the living.”

Listen to my cry,
    for I am in desperate need;
rescue me from those who pursue me,
    for they are too strong for me.
Set me free from my prison,
    that I may praise your name.
Then the righteous will gather about me
    because of your goodness to me.

Commento al filmato: è emozionante la bellezza di questo “Largo” del Concerto in Fa minn di Bach, le note intense, supplici del Pianoforte, accompagnate dal “Pizzicato” degli Archi, cantano la preghiera di Davide perseguitato dal re Saul:

[2]Con la mia voce al Signore grido aiuto, con la mia voce supplico il Signore; [3]davanti a lui effondo il mio lamento, al tuo cospetto sfogo la mia angoscia. ………. [8]Strappa dal carcere la mia vita, perché io renda grazie al tuo nome: i giusti mi faranno corona quando mi concederai la tua grazia.

-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.

Comment to the film: the beauty of this “Largo” from Bach’s Concerto in F minn is moving, the intense, suppliant notes of the Piano, accompanied by the “Pizzicato” of the Strings, sing the prayer of David persecuted by King Saul:

[2] With my voice I cry to the Lord for help, with my voice I beg the Lord; [3] before him I pour out my lament, in your presence I vent my anguish. ………. [8] Snatch my life from prison, for me to give thanks to your name: the righteous will crown me when you grant me your grace.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.